Taccuino di scrittura – Esercizio n. 11

Idee – Biblioteca

Quali libri ci sono nella tua biblioteca di scrittore? Non devi indicare quelli che pensi debbano essere i titoli di una biblioteca “ideale”, ma quelli che sono stati davvero – finora – i libri fondamentali nella tua formazione di scrittore. Può esserci l’antologia delle scuole medie, Dostoevskij, la collezione di Urania o degli Harmony… non ha importanza.

Non ho una libreria particolarmente “nobile” pochi classici e molta narrativa. Il mio papà leggeva molto, soprattutto libri di storia ed io ho iniziato a leggere per imitazione.

Come lettrice ero onnivora, finchè non ho capito qual era ciò che amavo veramente, ho spaziato variamente tra i saggi (pochi) e i romanzi di Woodhouse, dal Candido ai romanzi di Brunella Gasperini .

Di pochi libri ho memoria. Ricordo le mie letture da ragazzina , “America in fiamme”  è stato il mio primo volume da grande,  tutta la serie della Delly letta nel corso della prima adolescenza, il top è stato Caro Nemico della Wester. Le  letture un po’ più impegnate degli anni successivi sono state La Saga dei Forsyte che ho letto due volte, la storia di questa famiglia inglese, il nobile Soames e la sua amatissima Fleur, mi ha ammaliato. Ho letto con piacere anche i Buddenbrook ,in effetti le  saghe familiari mi hanno sempre molto appassionato. Ultimamente L’amica geniale della Ferrante mi ha tenuto compagnia per tutta un’estate.

Un libro che mi ha appassionato molto da giovane  é stato Civilità sepolte di Ceram. La Storia di Elsa Morante credo sia quello più importante dal punto di vista emotivo, anche questo l’ho letto due volte e per due volte mi sono commossa per Useppe, per Ida e per Ninuzzo.

I due libri della mia consapevolezza sono stati “Le Parole per Dirlo” di Marie Cardinal e “Per Lettera “ di Iselin C.Hermann , mi hanno fatto guardare dentro con forza, a volte brutalmente, ma con estrema sincerità.

Potrei continuare a lungo ma o non mi ricordo il titolo o non mi ricordo l’autore  e la ricerca nella mia polverosa biblioteca non è agevole in questo momento.

Adesso complice l’artrosi alle mani , leggo con l’ebook , è una lettura un po’ diversa, tecnologica ma per me  una grande opportunità che altrimenti non avrei più potuto tenere in mano volumi con copertina rigida e con uno spessore relativamente alto, ad esempio non avrei mai potuto leggere Shantaram !

Un pensiero su “Taccuino di scrittura – Esercizio n. 11

  1. Che bello, mi hai dato un sacco di spunti da approfondire! Tra tutto quello che hai citato ho letto molto volentieri la Ferrante, è vero, mi ha tenuto compagnia.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...