Taccuino di scrittura – esercizio n. 17

QUESTIONI DI FORMA

Prendi un racconto e riscrivilo come se fosse un verbale di polizia.

Verbale di ricezione di denuncia  proposta in forma scritta art. 337 cod. proc. pen.

L’anno 2019  addì 04 del mese gennaio  alle ore 09  negli uffici del reparto in intestazione. Il sottoscritto ufficiale di P.G, Basettoni Giovanni appartenente al reparto in intestazione, dà atto che è presente il sig.Enrico Bignami  c.s. generalizzato il quale personalmente, quale privato cittadino ai sensi dell’art. 333, comma 2 , c.p.p · consegna e conferma la denuncia allegata proposta nei confronti di ignoti per il reato di cui all’art582 c.p. L’atto di querela consta di n° .1 pagine dattiloscritte.

Vengono, a questo punto, rivolte al denunciante le seguenti domande:

Dove è avvenuto il reato ? Quando? Come è successo? Quali conseguenze ha riportato? Nel caso quale è la prognosi del Pronto soccorso ?  Il nominato in oggetto indica quale testimoni: Sig. Franco Pitagorico.

Il querelante riferisce che verso le 18 stava uscendo da una casa che ha visitato perchè interessato all’acquisto in via dei Cappuccini 12 in città , è stato avvicinato da uno sconosciuto che lo ha infastidito, lo ha offeso gridando frasi omofobe ed alla sua reazione è diventato violento ha iniziato ad inveire e a tempestarlo di pugni; ha perso l’equilibrio ed è caduto a terra , lo sconosciuto allora ha cominciato a tirare calci. Dopo poco è arrivato il sig. Franco Pitagorico che ha intimato al picchiatore di smetterla e ad andarsene. Successivamente sempre il sig.Franco ha chiamato un’ambulanza e il 112 per il soccorso e i rilievi del caso . Purtroppo nel frattempo l’energumeno è riuscito a fuggire.Dopo essere stato soccorso, visitato e curato il pronto soccorso lo ha dimesso con una prognosi di 7 giorni .

Si dà atto che il querelante consegna le seguenti cose pertinenti al reato: Fotografie effettuate al Pronto Soccorso , che vengono acquisite agli atti . Tanto premesso il nominato in oggetto, denuncia i sopra esposti fatti e propone denuncia/querela nei confronti di ignoti e di ogni altra persona dovesse essere ritenuta responsabile dei reati di cui all’articolo 337 del c.p. .ed ogni altro reato ravvisato dall’Autorità Giudiziaria. Chiede la condanna del colpevole e si riserva di costituirsi parte civile per il risarcimento di tutti i danni patrimoniali e non. Si oppone fin d’ora alla emissione di decreto penale di condanna a carico delle persone ritenute responsabili ai sensi dell’art. 459 del c.p.p.. Chiede inoltre di essere avvertita in caso di richiesta di archiviazione ex art 408 c.p.p. e/o proroga delle indagini preliminari ex art. 406 c.p.p. Di quanto sopra è stato redatto il presente verbale in triplice copia di cui una, a richiesta, viene consegnata all’interessato/a con l’attestazione di ricezione. Letto, confermato e sottoscritto.

4 pensieri su “Taccuino di scrittura – esercizio n. 17

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...